Adeona: Localizzare il portatile in caso di furto

Con il crescente aumento dell’uso di dispositivi portatili aumentano a dismisura anche i furti o gli smarrimenti degli stessi, esistono molti software che ci consentono di bloccare il pc in caso di furto ma anche dei software che ci consentono di ritrovare il computer portatile. Questi programmi hanno però alcuni limiti: non sono gratuiti e potenzialmente hanno un accesso illimitato al nostro pc (come dei virus). Esiste però un software che si distingue dagli altri proprio perchè è gratuito (open source), utilizza delle connessioni sicure (OpenDHT) ed è anche multipiattaforma (Windows, Mac OSX, GNU/Linux). Vediamo come possiamo ritrovare il portatile perduto…

Diciamo subito che l’utilizzo non è semplicissimo, però ho strutturato la guida con tanto di screenshoot che vi aiuteranno a capire meglio.

Come lavora questo software?

Installando il programma questo crea un file che salveremo su una mail o su una pendrive. Se dovessero rubarci il portatile e se qualcuno dovesse accenderlo vi basterà installare il programma su un altro computer e aprire quel file che avete salvato in precedenza. Questo file “pingherà” (comunicherà) con i server più vicini e vi dirà in che zona si trova il computer (si capisce dal nome del server) e vi darà un risultato tipo questo:

Se voi non sapete che farne di questo risultato un poliziotto (forse non in italia) saprà certamente cosa farne. Come vedete nella figura sopra ci sono gli indirizzi IP del computer che vi è stato rubato e il punto di accesso che si stà utilizzando per la connessione ad Internet (che è un requisito fondamentale per il buon esito dell’operazione).

Come si Installa il Adeona?

– Installazione Windows (XP/Vista)

Scaricate il programma da qui e continuate a leggere sotto dopo le varie installazioni.

– Installazione Mac OSX (Tiger/Leopard)

Sul Mac è possibile anche fare una bella foto al delinquente a patto che abbiate installato prima isightcapture.

Poi scaricate da QUI la versione con foto del furfante e da QUI la versione senza foto del furfante (se non avete la web e isightcapture è consigliabile quest’ultimo).

– Installazione su GNU/Linux (da adattare in base alla distro utilizzata)

1– Scaricate il file .tar.gz da QUI

2– Verificate che siano installati questi pacchetti:

  1. OpenSSL
  2. traceroute
  3. cron
  4. iwconfig [optional]

e se non sono installati installateli tramite il vostro gestore di pacchetti.

3– Lanciate i seguenti comandi dalla vostra Shell o dal vostro Terminale:

  1. tar xzf adeona-0.2.1.tar.gz
  2. cd adeona/
  3. ./configure
  4. sudo make install
  5. sudo crontab -e then add the crontab entry echo‘d by the install script

Se ci sono problemi provate a leggere QUI.

Ora parte la configurazione, che faccio?

Sulla prima finestra clicchiamo su Next

Sulla seconda finesta idem (sempre Next)

Sulla terza finestra clicchiamo su Install

Sulla quarta finestra ci chiederà di inserire una password e di confermarla, scriviamo la nostra password e scriviamola da qualche parte per non dimenticarla (è importantissima vi servirà poi per ritrovare il vostro pc)

Poi vi farà salvare un file “.OST” che dovete custodire gelosamente. Questo è il famoso file da salvare su una pendrive o su un indirizzo mail.

Ora l’installazione è completa, possiamo cliccare su close.

Ora mi hanno rubato il portatile, come faccio a recuperarlo?

Installiamo di nuovo il software su un altro computer e apriamo Adeona Recovery

Aprendolo Adeona vi chiederà di selezionare il file (.OST) che avete salvato in precedenza.

Una volta aperto occorre inserire la password et voilà verrà fuori una schermata tipo la prima in alto.

Ripeto che questi dati possono essere molto utili alle forze dell’ordine (se vi vogliono aiutare.

Sò perfettamente che il procedimento è un pò macchinoso ma è il più sicuro che conosco. Inoltre il software è completamente gratuito. Se volete visitare il sito web ufficiale: Adeona

Seguici su Facebook

Facebookrss
Servizi Utili
Un PC virtuale sempre e ovunque
Servizi Utili
Bloccare aggiornamento automatico a Windows 10
Articoli
Capire se un programma è da rimuovere
  • SD Autore
    Rispondi
    14 Settembre 2010 #

    Ciao, volevo chiederti un’informazione. Se l’eventuale ladro formatta il disco facendo una nuova installazione del sistema operativo prima di connettersi ad internet. Questo Adeona funziona oppure no??

    Grazie!


  • SD Autore
    Rispondi
    14 Settembre 2010 #

    Mi rispondo da solo, ovviamente basta una semplice formattazione per rendere completamente inutile Adeona.

    Sinceramente mi sembra un pò una cavolata; nessun ladro di notebook è tanto scemo da non formattare prima di utilizzarlo. E se fosse interessato ai dati basta smontare l’hd..

    Insomma, una bella idea ma totalmente inefficace.


  • Alessandro Autore
    Rispondi
    17 Febbraio 2012 #

    Rispondo al commento precedente… sottovaluti la scemenza della gente! PS. Anche Prey è un ottimo programma


Per favore risolvi questa operazione: *